Dipendenza da cibo? Contrastala così (ma non troppo)

Il cibo ha potere su di te? Contrasta la “dipendenza da cibo” (ma non farlo troppo)

Ci sono due facce sulla medaglia della dipendenza da cibo: essere davvero dipendenti, o avere una dipendenza generata dalla privazione. Perciò: contrasta la dipendenza, “ma non troppo”. Scopri come qui.

Perché ho sempre fame?

Sei ti sei posto almeno una volta nella vita questa domanda, è probabile ti sia sentito “dipendente” dal cibo. Questo si verifica perché il tuo corpo percepisce che non viene soddisfatto il bisogno di nutrirsi - sia esso biologico (hai davvero bisogno di nutrienti) sia esso edonico (hai bisogno di soddisfarti). Ecco le cause principali:

Cibi iperpalatabili

Pensa alla palatabilità come all’indice di gustosità. L’iperpalatabilità è una gustosità esagerata: è difficile soddisfarsi con cibi del genere.

Troppa varietà

Variare la dieta va bene su più giorni, ma in uno stesso pasto è meglio concentrarsi su pochi alimenti, per una buona “sazietà specifica”.

Pasti piccoli

Fare pasti troppo piccoli aumenta il desiderio di mangiare ancora e non permette di soddisfarsi. Meglio 2-3 pasti diradati ma abbondanti.

Dipendenza da cibo o fame?

Molte persone si definiscono “dipendenti” dal cibo quando in realtà hanno semplicemente fame o voglia di buono e non riescono ad ammettere che stanno mangiando troppo poco o hanno una pseudo-ortoressia (la mania di mangiare solo cibo sano). Perciò, se inizi a pensare sempre al cibo e ti chiedi Perché ho sempre fame? valuta prima se non stai stringendo troppo.

Contrastare la dipendenza da cibo

Lavorando su quelle 3 cause, ecco le strategie da attuare in base al “livello” di dipendenza, che puoi correlare a quanto fuori forma ti senti da 1 (“Ci sono quasi”) a 5 (“Anni luce”). Le indicazioni sono addizionali, cioè ogni livello include il precedente.

  • Livello 1 - Ci sono quasi

    • Elimina gli alimenti più palatabili in assoluto e quelli più tentatori;
    • Minimizza le bevande; vanno bene piccole quantità di latte, vino o (poche) bevande dolcificate;
    • Non fare spuntini, basati piuttosto su 2 o 3 pasti più abbondanti.
  • Livello 2 - Devo fare di più

    • Evita cibi industriali o troppo elaborati (in linea di massima, quelli con più di 3 ingredienti);
    • Evita i dolcificanti e tutti gli oli di semi commerciali;
    • Aumenta il consumo di cibo con acidi grassi essenziali, come noci, salmone, semi di lino.
  • Livello 3 - Si mette male

    • Riduci la densità energetica dei pasti: legumi al posto dei cereali, fonti proteiche magre al posto di quelle grasse; frutta per il sapore dolce;
    • Concentrati sugli alimenti naturali e riduci i grassi per cucinare, usandoli separatamente (e.g. frutta secca dopo).
  • Livello 4 - La vedo dura

    • Mangia in prevalenza alimenti mono-ingrediente con pochi sapori (spezie né sale o dolcificanti);
    • Cucina il più semplice possibile;
    • Elimina qualsiasi bevanda calorica;
    • Evita tutti i cibi che trovi appetitosi anche quando non hai appetito.
  • Livello 5 - Anni luce lontano

    • Ogni giorno, scegli 3 cibi e basa i tuoi pasti solo su quelli (uno per categoria: proteine, carboidrati, grassi)


    Unisciti a 2500+ Ouksider

    Ebook essenziale, guida via e-mail e consigli fuori dal coro ti aspettano. Niente fluff, né spam..

    Abilita il javascript per inviare questo modulo

    Continuando, accetti Privacy e Termini.


    Domande?
    Rompi ogni dubbio!

    Atterrerai su The Fitness Krew, la piattaforma per confrontarci e discutere.