Come contrastare l'infiammazione cronica silente con 4 semplici consigli

Contrasta l’infiammazione cronica, trai beneficio da quella acuta: scopri come in 4 consigli.

Devi sapere che l’infiammazione è positiva a breve termine, negativa a lungo termine (quando diventa infiammazione cronica). In questo articolo capirai come beneficiare dell’una e contrastare l’altra.

Come sai se sei infiammato?

Ecco, non puoi. Non c’è analisi che regga: puoi farle, ma devi sempre associarle a valutazioni qualitative derivanti dalla risposta reale e sincera alla domanda “Come stai oggi?”. Le analisi che puoi fare riguardano questi valori:

MARKER PRO-INFIAMMATORI RANGE OTTIMALI
Proteina C Reattiva < 0,55 mg/L nell’uomo
< 1,5 mg/L nelle donne
Fibrinogeno 200-300 mg/dL
I seguenti esami sono molto costosi:
ITNF-a < 8,1 pg/mL
IL-1b < 15.0 pg/mL
Il-6 < 2-29 pg/mL
IL-8 < 32.0 pg/mL

Come stai oggi?

Scarso sonno, difficoltà a gestire lo stress, craving alimentari frequenti, ingrassamento immotivato, scarsa regolarità intestinale, possono essere dovuti alla “infiammazione cronica di basso grado”. Se usi il nostro metodo per valutarti, puoi dare una rappresentazione concreta alla risposta “Come stai oggi?”

Troppo complesso da prevedere

L’infiammazione è dovuta a tutto ciò che facciamo. Un singolo parametro o una singola modifica (dieta anti infiammatoria, ad esempio) non ti serve a molto. Meglio valutazioni qualitative più “olistiche”. Prendendo in esame i 4 principali problemi quando l’infiammazione diventa cronica...

Difficoltà ad utilizzare l’energia disponibile

In caso di infiammazione, le cellule fanno più difficoltà ad utilizzare i nutrienti come fonte energetica, si crea una sorta di “ingorgo”.

Riduzione della risposta ai segnali

La superficie delle cellule ha la funzione di renderle ricettive ai segnali di ormoni ed altri fattori. In caso di infiammazione, questa funzione è compromessa.

Accumulo di tossine e prodotti di scarto

In caso di infiammazione, il metabolismo "rallenta" nel suo lavoro di eliminazione delle tossine, prodotti di scarto dei suoi consueti processi.

Produzione di sostanze dannose

In caso di infiammazione, le cellule aumentano la produzione di sostanze che non dovrebbero stare a lungo nell’organismo.

Contrasta l'infiammazione in 4 step

...possiamo costruire 4 consigli per contrastare l’infiammazione cronica latente (o infiammazione cronica di basso grado):

Modula l'esercizio fisico

Sposta l’esercizio fisico come prima cosa al mattino e riduci durata / intensità a circa due terzi (ovvero: prendi tempi di lavoro, carichi, frequenze che stai facendo al momento e dimezzali o quasi).


Temporizza la nutrizione

Qualsiasi tipo di dieta o stile alimentare stai seguendo, prolunga un po’ il digiuno notturno così da avere almeno 14-16 h di digiuno (basta che salti uno o due pasti).


Impara a respirare bene

Pratica degli esercizi di respirazione al mattino o alla sera, semplicemente consapevolizzando il tuo respiro ed esercitandoti sulla respirazione diaframmatica per 3-5 minuti.


Aiutati con integratori e supplementi

Potrebbero aiutarti EGCG - Epigallocatechin Gallato - (600-1200 mg / mattino), oppure Curcumina (400-800 mg / mattino), oppure estratto di caffè verde (400-800 mg / mattino), per 3-6 settimane.