Come affronti il cambio di stagione che ti distrugge?

1 persona su 10 soffre di SAD o Sindrome Affettiva Stagionale. In altre parole, quando non ti va di alzarti dal letto e ti trascini per tutta la giornata: rimedia così.

A ogni cambio di stagione la stessa storia: alzarsi dal letto è un’impresa, ti trascini via a forza e resti uno zombi per tutto il giorno. Se anche tu soffri di Sindrome Affettiva Stagionale o hai questi sintomi, scopri i rimedi naturali e migliora il tuo benessere.

Neurotrasmissione e ambiente: perché sei giù di tono?

Fisiologicamente, il tuo corpo è attivo di giorno e assopito di notte, influenzato dai ritmi della luce naturale. In alcune persone, l’influenza di questi ritmi è maggiore che in altre. Ecco perché, ai cambi di stagione con il tempo che fa le bizze, la tua energia e il tuo umore potrebbero essere messe al tappeto.

Se soffri di Disturbo Affettivo Stagionale, devi puntare a ripristinare il tuo ciclo circadiano. Puoi farlo temporizzando sapientemente l’esposizione alla luce, l’alimentazione e l’esercizio fisico, ed eventualmente aiutandoti con specifici integratori.

Al mattino

Fa' in modo di avere luce nel tuo campo visivo per 10-20’, oppure usa una sveglia con lampada apposita (e.g. Wake Up Light).

Alla sera

Alla sera, filtra la luce blu o evitala del tutto (non usare tv, smartphone e computer a letto!), e usa luci calde (rossastre, ad intensità < 3000 K).

Colazione

A colazione, assicurati di assumere proteine, grassi e una piccola quota di carboidrati (e.g. pancake proteici con proteine in polvere, avena e burro di arachidi o pane integrale con salmone e noci).

In giornata

Durante il giorno, evita il caffè con lo scopo di tirarti su (puoi usarlo per gusto, purché ristretto o con meno caffeina): altrimenti, alteri il ciclo sonno-veglia.

Dopo cena

La sera, fai uno spuntino con un latticino + qualche zucchero e carboidrati (e.g. yogurt intero con miele e qualche cereale): triptofano, caseine, glutine e zuccheri favoriranno il sonno.

In generale

Consuma più pesce ricco di omega-3 o grassi derivanti da noci, lino e semi, oppure assumi degli integratori di omega-3: gli omega-3 riducono i sintomi della SAD.

Mattina

Nella prima parte della giornata, metti gli esercizi più intensi o anaerobici - corpo libero, kettlebell, sprint e HIIT o pesi. L’esercizio intenso al mattino aiuta a regolare il ciclo circadiano, la sera rischia di sfasarlo.

Pomeriggio

Nella seconda metà della giornata, metti gli esercizi di rilassamento o blando cardio - come lo stretching e il cardio (corsa o bici o nuoto) a ritmo moderato. L’esercizio blando ha effetto calmante che aiuta a regolare il ciclo circadiano.

Che ne dire degli integratori?

Possono essere utili, non prima di aver seguito i consigli appena forniti. In particolare:

  • 5-HTP (100-200 mg la sera)
  • Magnesio (150-200 mg la sera)
  • Melatonina (2-6 mg, 15-30 minuti prima di dormire)