Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Mangiamo Junk Food perché costa meno? Falso! Lo mangiamo perché "tira"

La dipendenza da Junk Food supera l'eventuale sovrapprezzo
Di Vincenzo Tortora | 06 Luglio 2016

Mangiamo Junk Food perché costa meno? Falso! Lo mangiamo perché

Molto spesso quando si parla di junk food e mangiar sano, la colpa viene data per la maggiore alle industrie alimentari. Molti dicono che mangiare sano è quasi impossibile visto il prezzo irrisorio degli alimenti poco salubri rispetto a quelli più sani.

L’immagine che viene mostrata è, generalmente, questa:

Junk Food vs Insalata e differenza di prezzo

Credo che questa affermazione, però, rappresenti un cospicuo scarico di responsabilità. Non mangiamo junk food perché non abbiamo voglia di resistere alle tentazioni, no... è colpa di qualcun altro.

Non è così. Non è colpa di qualcun altro, ma in realtà neanche propriamente nostra. La colpa è... dei nostri neuroni! La nostra neurobiologia ci spinge a cercare alimenti altamente concentrati in calorie, e questo supera di gran lunga l'eventuale differenza di prezzo tra una alimento salubre o meno.

Infatti, uno studio ha analizzato il cambiamento di abitudini a seguiti di un sovrapprezzo di alimenti altamente palatabili e poco salubri (1). Il risultato? Nessun cambiamento significativo: le persone continuavano a mangiare l'alimento incriminato, semplicemente pagaondolo di più o al limite cambiando marchio.

La soluzione è… Flessibilità dietetica

Qual è, dunque, la soluzione? Non possiamo smettere di mangiare alimenti che ci attirano particolarmente, non possiamo smettere di vederli, non possiamo (non tutti, almeno) vivere in un mondo senza “superstimoli”, perché questo è il mondo che abbiamo creato. Dunque, cerchiamo di sfruttare ciò che sappiamo a nostro vantaggio: inserire il 10-20% (in volume, in calorie, in nutrienti) di alimenti "junk" permette di creare un approccio alla dieta flessibile e sostenibile per dimagrire per sempre.

Perciò: non bisogna cercare la perfezione, o meglio, bisognerebbe "trovare la perfezione nell'imperfetto".

Riferimenti

  1. Chandon P et al. A benefit congruency framework of sales promotion effectiveness. Journal of Marketing. 2000.

Per vivere il Fitness, non subirlo.

Il Fitness che conosci non ti darà la soluzione che cerchi. Diete, allenamenti, integratori, non sono la risposta.

Hai bisogno di un metodo pratico e concreto che ti indichi momento per momento dove guardare e a cosa puntare, per un risultato di Fitness da vivere (non da subire).

Scoprilo Gratis qui


Psssh! Se non lo hai ancora fatto, iscriviti alla Newsletter del Blog per ricevere aggiornamenti ed offerte esclusive. Iscriviti ora alle News Iscriviti ora alle News

Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.