Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Sesso, dieta e Rock 'n' Roll

Fare sesso fa dimagrire? Può darsi: ecco perché (e come!)
Di Vincenzo Tortora | 09 Gennaio 2019

Sesso, dieta e Rock 'n' Roll

Fare sesso fa dimagrire?” Questa domanda dà sempre vita a risposte esilaranti, piene di doppi sensi, che non fanno mai capire cosa c’è dietro (proprio come questa!). Se avete inteso il doppio senso, seguitemi… Sarà un viaggio eccitante e stimolante, questa volta senza doppi sensi.

Quando si parla di sesso e dimagrimento si pensa spesso a lunghe sessioni di sesso selvaggio che fanno “bruciare più calorie”. Da un lato, quindi, c’è chi sostiene che il sesso fa dimagrire se duri un bel po’, dall’altro che fare sesso non è niente più niente meno che fare jogging, se si considera il dispendio energetico.

Anzi, fare sesso fa bruciare meno calorie rispetto a fare jogging (1), come mostrato da questo grafico:

Dispendio energetico di sesso vs tapis roulant in donne e uomini

(SA è Sexual Activity; Perceived SA è quanto impegnativa questa attività è stata percepita - fa ridere, lo so - ; Treadmill è semplicemente corsetta sul Tapis Roulant)

Nello studio si parla di sesso “moderato”; il sesso selvaggio farà bruciare di più ma - domanda imbarazzante - dedicate a questa attività 1-2 ore 3-5 volte a settimana? Se avete tra i 15 e i 25 anni, forse. Se ne avete di più… Be’, complimenti.

Non solo calorie

Come sempre, però, quando si parla di corpo, c’è molto altro. Volendo parlare di dieta, dimagrimento e sesso, inquadrare l’attività sessuale dal solo punto di vista del dispendio energetico è molto limitante.

Per capire come il sesso influisca sul dimagrimento bisogna guardare le cose da un altro punto di vista: quello del cervello.

Cibo e sesso sono i due determinanti del mantenimento della specie: il primo correlato con il sostentamento dell’individuo, il secondo con quello della comunità intera.

Viene prima l’uovo o la gallina? Ovvero: prima il cibo o prima il sesso? Perché la nostra specie sia mantenuta c’è bisogno che il singolo resti in vita, per cui viene prima il cibo. Grazie al cibo l’individuo può non solo sopravvivere ma garantire che l’atto della riproduzione venga messo in atto.

A ricalcare l’importanza del cibo sul sesso, per l’individuo, è il fatto che si può vivere senza sesso (sì…) ma non si può vivere senza cibo.

No cibo, no sexy

Come qualcuno avrà notato, le cose sono correlate: il primo punto di correlazione deriva dal fatto che “no cibo, no sexy”. Chi mangia poco da molto tempo o arriva a livelli molto bassi di grasso corporeo ha un naturale e fisiologico calo della libido.

L’organismo segnala scarso nutrimento e condizioni di carestia generale così non mette in atto meccanismi, né fa mettere in atto comportamenti, che avrebbero come scopo ultimo la procreazione: se il cibo scarseggia mettere al mondo altri individui riduce ulteriormente la disponibilità di cibo, che deve essere diviso tra più individui. Ne avrebbero poco sia i nuovi nati che i già presenti. Cinico, ma naturale.

Ecco perché anche la libido è un ottimo parametro da tenere in considerazione per lo “stato di Fitness”.

Più sesso, meno cibo

Arriviamo al fulcro e parliamo di cervello. Che lo vogliate o no, il cervello non ragiona per ciò che voi percepite ma per ciò che arriva a lui come segnale.

Perché una sola dose di MDMA (Ecstasy) può permettere di digiunare per 36-48h senza sentire la fame o, detta meglio, attivare il drive verso il cibo? Perché fa rilasciare una quantità così elevata di dopamina che il cervello non sente altri bisogni.

Dopo una dose di Ecstasy il cervello è come se pensasse “Non c’è più bisogno di niente, va tutto bene così”, quindi spegne tutto il resto, come il bisogno di alimentarsi.

Anche il sesso è una “droga” di questo tipo e fa rilasciare dopamina. In maniera molto, molto, molto meno potente rispetto all’MDMA… ma sicuramente più naturale, sicura e senza effetti collaterali.

Ecco i grafici che mettono a paragone quanta dopamina viene rilasciata a seguito di assunzioni di amfetamine, cocaina, altre droghe, cibo o dopo il sesso:

Rilascio di dopamina e senso di piacere per diverse sostanze e sesso

Proprio grazie a questo, toccando cioè i meccanismi di gratificazione/ricompensa (“reward”) essere in salute anche da quel punto di vista fa sì che l’atto del mangiare abbia come scopo primario il soddisfacimento delle necessità energetiche e non (per lo meno non solo) di quelle edoniche (legate cioè alla gratificazione).

Ovvero: se si è carenti dal punto di vista sessuale, ciò che non arriva al cervello sotto forma di gratificazione, lui cercherà di riprenderselo da qualche altro aspetto. Ad esempio, cercandola nel cibo, con delle differenze.

Mentre quando si mangia si incontra un plateau nel piacere che dà il cibo (più ci si sente sazi meno “punti gradevolezza” vengono attribuiti al cibo), nel fare sesso il piacere aumenta, fino ad un picco che rappresenta l’orgasmo (2) - quando si parla di cibo, invece, l’orgasmo è dato soprattutto dai primi bocconi.

Le due cose, come detto, sono correlate per fattori diretti o indiretti (3).

Adesso facciamo un piccolo ragionamento: può il sesso far dimagrire? Alla luce di tutto questo, sì, in caso si stia cercando di mettere in sesto una salute anche del sesso, dopo averla trascurata. Aggiustandola, succederanno due cose:

  1. Si cercherà meno cibo perché non ci sarà bisogno di compensare la mancanza di gratificazione indotta dal sesso; quindi sarà più facile non indulgere su alimenti zuccherini, dolci o grassi.

  2. Non sarà registrato un gap a livello della gratificazione, il quale se presente porterebbe il sistema a sottoregolarsi metabolicamente e quindi noi a ingrassare, anche se riuscissimo a resistere alle tentazioni alimentari e de facto non aumentare gli introiti di cibo.

Non aggiustando questo aspetto della nostra salute, del Fitness a tutto tondo, che si riflette ovviamente sul dimagrimento, il nostro sistema cercherebbe di replicare quell’arousal tipico del sesso, con il cibo.

Tipico comportamento di chi inizia e non si sa fermare: non sono solo i primi bocconi a far scaricare dopamina, ma anche i successivi, e l’unica cosa che può fermare è sentire lo stomaco così pieno da avere dolore, crampi e nausea.

Pronti a dimagrire con il sesso?

Come detto, non è praticando sesso selvaggio che si “dimagrisce col sesso”. O meglio, magari accade, ma è probabile che molti non praticheranno sesso selvaggio 3-5 volte a settimana per 1-2 ore a sessione.

Se così fosse: complimenti, e non dovete fare altro. Probabilmente non sentite neppure bisogno di mangiare avendo craving di dolci, carboidrati e zuccheri.

Per tutti gli altri, occorre capire che quando si pensa a stare bene, e stare bene davvero, non si tratta solo di aggiustare la dieta e fare allenamento, ma pensare anche a tutto ciò che ha a che fare con il nostro corpo.

Una libido molto scarsa o al contrario troppo accentuata sono entrambe condizioni che sono sintomo di uno squilibrio in qualche altro livello o possono a cascata causarlo (e, di contro, a cascata risolvere un problema in altra sede).

Chi ha scarsa libido e sta mangiando poco, ha livelli bassissimi di grasso o è costantemente sotto stress per lavoro e impegni… Inutile faccia analisi del sangue andando a cercare se il Testosterone è basso: lo è, in effetti. Ma quella è una conseguenza, non la causa.

Non commettete l’errore, in questo caso, di pensare che sia il Testosterone la causa (affidandovi magari a chi, come acqua fresca, prescrive Testosterone esogeno…).

Occorre prima analizzare gli altri fattori, in diversi ambiti:

  • Dieta: quanti carboidrati si stanno assumendo? Quanto cibo in generale si sta mangiando? Cibo di qualità, fresco o scatolame e conservato? Le dosi di proteine sono adeguate?
  • Allenamento: si è proprio sicuri che la “programmazione perfetta” sia poi così perfetta? Terminato l’allenamento, la sensazione è di devastazione o di piacevole stanchezza? Com’è la variabilità della frequenza cardiaca o HRV?
  • Sonno: si sta dormendo a sufficienza? Ci si sveglia energici e riposati? Ci si addormenta senza fatica? Avere avuto una giornata impegnativa fa addormentare prima o porta a problemi di sonno?
  • Rilassamento: si riesce a “staccare” da pensieri e preoccupazioni? Ci sono momenti in cui ci si sente completamente rilassati?
  • Tecnologie: si usano smartphone, computer, telefono solo quando necessario o si sente di non avere il controllo sugli stessi e se ne abusa? La giornata è bene organizzata o sembra sempre che qualcosa sfugga di mano?
  • Farmaci e sostanze: si sente il bisogno di ricorrere a farmaci per far passare mal di testa e disturbi minori o stimolanti per tirarsi un po’ su?

Salute, dimagrimento e benessere (lo “stato di Fitness”) sono determinati da fattori interconnessi e il sesso/la libido entra tra questi: bisogna pensare anche a una buona “igiene/salute del sesso” se si vogliono raggiungere risultati duraturi e permanenti, qualsiasi essi siano (dimagrimento, performance, salute generale).

E alla domanda se il sesso fa dimagrire non si può più rispondere che dipende - non ridete - da quanto forte lo fai: bisogna analizzare molto altro, connesso e interagente con esso e con tutto l’“ecosistema corpo”.

P.S.: ma in tutto questo, cosa c’entra il Rock ‘n’ Roll? Be’, anche la musica, con la dopamina, ci va a nozze… (4).

  1. Frappier J et al. Energy expenditure during sexual activity in young healthy couples. PLoS One. 2013.
  2. Kringelbach ML et al. The functional human neuroanatomy of food pleasure cycles. Physiol Behav. 2012.
  3. Georgiadis JR, Kringelbach ML. The human sexual response cycle: brain imaging evidence linking sex to other pleasures. Prog Neurobiol. 2012 Jul.
  4. Zald DH, Zatorre RJ. Chapter 19 - Music in Neurobiology of Sensation and Reward. CRC Press/Taylor & Francis. 2011.

Per vivere il Fitness, non subirlo.

Il Fitness che conosci non ti darà la soluzione che cerchi. Diete, allenamenti, integratori, non sono la risposta.

Hai bisogno di un metodo pratico e concreto che ti indichi momento per momento dove guardare e a cosa puntare, per un risultato di Fitness da vivere (non da subire).

Scoprilo Gratis qui


Psssh! Se non lo hai ancora fatto, iscriviti alla Newsletter del Blog per ricevere aggiornamenti ed offerte esclusive. Iscriviti ora alle News Iscriviti ora alle News

Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Resta in aggiornamento, ricevi le news.

Ti scriveremo non più di 1 volta al mese per informarti sulle novità e le informazioni più utili e interessanti per te.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Iscrivendoti, creerai un Account accettando Termini e Privacy. P.S.: odiamo lo spam quanto non poter mangiare pizza e gelato ogni sera. Sei al sicuro.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.